Project Description

I FINALISTI DEL PREMIO COMEL 2021

Paolo Pompei

Pesaro e Urbino, ITALIA
www.paolopompeisculpture.com

I FINALISTI DEL PREMIO COMEL 2021

Paolo Pompei

Pesaro e Urbino, ITALIA
www.paolopompeisculpture.com

CENNI BIOGRAFICI

È scultore, pittore materico e fotografo. Nasce a Pietrarubbia nel Montefeltro e questo influenza fortemente non solo la sua carriera ma anche il modo stesso di vivere la scultura. La sua curiosità sui materiali lo porta prima a sperimentare la ceramica sotto la guida di Orazio Bindelli e poi i metalli seguendo un corso al centro T.A.M. (Trattamento Artistico dei Metalli) a Pietrarubbia, diretto da Arnaldo Pomodoro.
Dopo i primi passi nel figurativo, dai primi anni ’80 i suoi lavori diventano astratti, informali, minimali geometrici e primitivi materici. Sperimentando sempre nuovi materiali (metalli, pietra, ceramica, plastiche), è alla continua ricerca di equilibrio e armonia delle forme. Le sue opere diventano oggetti atemporali, vere e proprie presenze totemiche che entrano in diretto contatto con l’osservatore invitandolo a riflettere e a porsi domande.
Negli anni partecipa a diversi concorsi artistici, espone in circa centro esposizioni tra personali e collettive, tiene corsi sulle tecniche di fusione dei metalli e partecipa a simposi di scultura Internazionali: nel nord della Russia, in Ucraina, India, Germania, Ungheria, Austria, Slovacchia, Finlandia e in diverse parti di Italia. Dal 2012 insegna come docente di scultura al centro T.A.M. e tiene corsi di scultura sensoriale. Molti dei suoi lavori fanno parte di collezioni pubbliche.

OPERA IN CONCORSO

GLOBALIZZAZIONE, 2018

SCULTURA - Fusione in alluminio
cm 60 (diametro)

L’opera di Paolo Pompei, già nel titolo, Globalizzazione, indica quale prospettiva dell’idea di legame l’artista voglia sottolineare. Con una fusione in alluminio, Pompei crea una forma sferica, alludendo evidentemente al nostro pianeta, attraversata da crepe che segnano fratture, distanze, separazioni, alludendo ai pericoli della mondializzazione senza regole. L’alluminio con la sua morbida lucentezza sembra invero ricomporre le fratture, che tuttavia si aprono profonde e inquietanti, per il presente e per il futuro.

RICONOSCIMENTI

FINALISTA PREMIO COMEL 2021