Massimiliano Drisaldi è il vincitore della prima edizione del
Premio Comel Vanna Migliorin arte contemporanea 2012

 

Nella splendida cornice dello ‘Spazio COMEL’ la Giuria tecnica ha assegnato l’ambito riconoscimento all’incisore per le seguenti motivazioni:

Aver saputo valorizzare l’alluminio, materiale moderno e contemporaneo, utilizzandolo per una tecnica antica e preziosa come l’incisione;aver richiamato l’attenzione sulle possibilità espressive dell’alluminio, realizzando un’opera che il materiale stesso contribuisce a rendere luminosa, vibrante, intensa.

L’incisore Massimo Drisaldi, autore dell’’opera “Inverno”ha vinto la prima edizione del Premio Comel Vanna Migliorin Arte Contemporanea 2012. Drisaldi, nato a Roma nel 1939, ha approfondito negli anni tutte le tecniche d’incisione sui metalli, ma, era la prima volta che si misurava con l’alluminio. L’artista che alterna da sempre la sua attività artistica tra incisore e pittore ha partecipato a varie mostre e rassegne d’arte nazionali e internazionali e in questo periodo risiede nella città di Aprilia.

DSCF1323

Durante la cerimonia di Proclamazione che si è svolta nella serata di sabato 17 marzo presso lo spazio Comel in Via Neghelli, 68 a Latina, la giuria tecnica del premio, nato con l’obiettivo di richiamare l’attenzione sulle potenzialità espressive, estetiche e comunicative dell’alluminio, composta da: Maria Gabriella Mazzola, Silvia Sfrecola Romani, Annalisa Lazzarotto, Giuliana Bocconcello, Annalaura Patanè, Roberta Sciarretta, Massimiliano Vittori, dopo aver valutato attentamente le opere ha decretato il vincitore.