PREMIO COMEL VANNA MIGLIORIN 2014

PREMIO COMEL VANNA MIGLIORIN 2014

Mutazioni in alluminio

Mutazioni in alluminio

L’appuntamento annuale entrato nel circuito dei premi d’arte contemporanea più importanti d’Europa.

Il 15 marzo la città di Latina ospiterà la mostra abbinata al Premio d’arte contemporanea COMEL Vanna Migliorin. Il premio è giunto alla terza edizione e fin dal secondo anno si è aperto ai Paesi dell’Unione Europea, muovendo esperienze ed energie artistiche ricche ed eterogenee. Fino al 13 aprile la galleria d’arte Spazio COMEL, di via Neghelli 68, diventerà quindi crocevia di artisti di varia provenienza e diversi percorsi artistici, addetti stampa, appassionati d’arte, curiosi, che non vorranno mancare un appuntamento che aggiunge sempre più prestigio e richiamo sia alla città sia al premio stesso.

Tra le opere giunte sono state selezionate pitture, sculture, installazioni, fotografie, video, frutto di diverse esperienze tecniche e capacità suggestive di riempire lo spazio. Tema portante la mutazione quindi, che dà il titolo anche alla mostra “Mutazioni in alluminio”, e che è stata sviluppata rappresentando paesaggi interiori ed esteriori, mondi di confine che si intersecano attraverso suggestioni cromatiche o giochi di luci sulla superficie sempre sensibile dell’alluminio.

Gli artisti che hanno prevalso sono soprattutto italiani e ne sono stati scelti 13 come il numero atomico dell’alluminio. In ordine alfabetico sono: Belletti Marcella (Ravenna), Bonsangue Giuseppina (Napoli), Caputi Gianluca (Roma), Cianciullo Vincenzo e Magagnini Giulia (Campobasso), Corsucci Umberto (Rimini), Dardanelli Mariagrazia (Roma), Deodato Pino (Milano), Emmequadro (Crema), Ferrari Andrea (Massa), Novarese Irina (Berlino, Germania), Perna Lucio (Milano), Stasczak Michal (Wroclaw, Polonia), Vignapiano Matteo (Italia/Francia).