immagine

“Armonie in alluminio”

La parola armonia (dal greco harmonia ἁρµονία, a sua volta derivato da harmozein) significa congiungere, accordare. Rappresenta l’unione, la proporzione, l’accordo. La radice AR- (comune ad arte e aritmetica) annuncia la disposizione proporzionata, l’assonanza, quella concordanza riuscita tra elementi diversi che dà piacere ai sensi. Presuppone quindi un’alleanza, una disposizione accurata, un incastro perfetto, un legame, simbolicamente anche un’amicizia, in generale un accostamento bilanciato e piacevole tra elementi e materiali diversi, una lega.

“Armonie in alluminio” vuole sollecitare la messa in evidenza delle qualità tipiche del metallo (in particolare l’alta conducibilità dell’energia, del suono e del calore) affinché si creino legami tra materiali diversi, tra espressività diverse, tra parti armonizzate. Metaforicamente il tema sottinteso è il legame possibile e l’armonia tra le parti (tra cose, persone, popoli, elementi, creature e creazioni in generale). Inoltre, l’artista è colui che sapientemente dispone le parti in un tutto armonico, conduce all’armonia finale i materiali e le diverse fasi creative.

Per la VII edizione si chiede quindi agli artisti di realizzare opere che siano ispirate da un senso di armonia: idee, concetti, tecniche, contenuti, accostamenti, che attraverso l’alluminio diventano un tutt’uno coerente, equilibrato, in una parola armonico.