Giorgio Agnisola-2GIORGIO AGNISOLA
Critico d’arte e scrittore, Docente di arte sacra presso la Pontificia Facolta’ Teologica dell’Italia Meridionale
Presidente della Giuria

Ha operato a lungo come consulente d’Arte Moderna e Contemporanea nell’ambito degli accordi internazionali per gli scambi culturali. Dal 1983 viene chiamato in missioni ufficiali dai Paesi francofoni d’Europa per studi e ricerche sull’Arte Contemporanea. Si occupa altresì di rapporti tra Letteratura, Arte e Psicologia. Collabora dal 1990 alle pagine culturali del quotidiano ‘Avvenire’ e in particolare alla pagina ‘Arte’. 
È membro sociétaire dell’Associazione Internazionale Critici d’Arte. Fa parte della Société Internationale di Psychopathologie de l’expression. Ha promosso mostre di rilievo internazionale, come “Il simbolismo in Belgio” (1985) nel Palazzo Reale di Caserta, in collaborazione con il Governo Belga, “Italia-Lussemburgo, Confrontations” (2002), in collaborazione con l’Ambasciata del Lussemburgo in Italia, “Alberto Magnelli, opere 1915-1970”, Pinacoteca Civica di Gaeta. È consulente della Cei per l’Arte Sacra Contemporanea. Insegna Arte Sacra presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, presso cui è condirettore della Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia. Ha scritto molti libri e come curatore, ha partecipato a numerose mostre in Italia e all’estero. In qualità di critico e giornalista ha scritto per riviste come corrispondente italiano per riviste internazionali di Fotografia e Arte, come “Aperture” (New York), “HotShoe” (Londra), “Eyemazing” (Amsterdam), “Muse” (Milano), “Around Photography” (Bologna), “FotoCult” (Roma). Per la sua attività di critico d’arte ha ottenuto due riconoscimenti internazionali: Chevalier de l’Ordre de Leopold II in Belgio e Officier de l’Ordre de Mérite in Lussemburgo. Alla sua attività, nel 2000, Bruno di Marcello ha dedicato un libro, intitolato Giorgio Agnisola, dell’arte della critica.


Baffoni1-2

ANDREA BAFFONI
Critico e storico dell’arte, saggista
Studioso d’arte contemporanea ed esperto di futurismo, dal 2004 è membro del Comitato Scientifico dell’Archivio Gerardo Dottori di Perugia.
Si è laureato e ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università degli Studi di Perugia.
Ha curato importati mostre di arte contemporanea e rassegne in Italia e all’estero ed è redattore della rivista «Contemporart».
Ha pubblicato numerosi saggi e articoli sul futurismo e sulle avanguardie del secondo Novecento.


Canova

LORENZO CANOVA
Storico dell’arte, curatore e critico d’arte
Dottore di ricerca in Storia dell’arte presso l’Università di Roma “La Sapienza”, è professore associato di Storia dell’Arte Contemporanea presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche, Sociale della Formazione dell’Università degli Studi del Molise. Si occupa di arte moderna e contemporanea, con una particolare attenzione all’arte del Cinquecento romano, all’arte della seconda metà del Novecento e all’arte delle ultime generazioni italiane e internazionali. Ha curato mostre in musei e spazi pubblici italiani e internazionali.È fondatore e direttore dell’ARATRO – Archivio delle Arti Elettroniche- Laboratorio per l’Arte Contemporanea, Università degli Studi del Molise, Campobasso. È componente del consiglio scientifico e del board della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico.


Fiorillo2-2

ADA PATRIZIA FIORILLO
Critico e storico dell’arte, saggista
Professore Associato di Storia dell’Arte Contemporanea e Fenomenologia dell’Arte Contemporanea presso l’Università degli Studi di Ferrara. Storico e critico d’arte, è iscritta, come pubblicista, dal 1990, all’Ordine della Stampa.Dirige gli Annali di Lettere dell’Ateneo, per i quali e anche responsabile della sezione “Arte”. Tra le sue pubblicazioni: L’occhio delle Avanguardie. De Chirico e il mito degli Argonauti, Il Lavoro Editoriale, Ancona 2012; Hiroyuki Masuyama. Cava de’ Tirreni 1792-2012, Pièce Unique, Parigi 2013; La Scultura dopo il Duemila. Idolatria ed iconoclastia, Gutemberg, Fisciano (SA), 2015; Dalle neoavanguardie agli esiti del postmoderno, Mimesis, Milano 2017; Il corpo della forma. Aspetti della scultura del XX secolo, Liguori, Napoli (in corso di stampa).


Maria Gabriella Mazzola-2

MARIA GABRIELLA MAZZOLA
Manager del settore alluminio
Alla guida della Società CO.ME.L. con i fratelli Adriano e Luisa, affianca la preparazione tecnico-aziendale a doti di organizzazione e coordinamento, apportando all’azienda nuove linee guida come l’attenzione alla comunicazione, all’innovazione e al marketing. Sostiene da sempre, personalmente e con l’azienda, attività in favore del territorio: mostre d’arte, pubblicazioni, rassegne arti visive, festival di cortometraggi e protezione animali. Nel dicembre del 2012 Maria Gabriella riceve dalla “Associazione Culturale Nuova Immagine Latina” un riconoscimento per meriti imprenditoriali. Nel dicembre del 2012 Maria Gabriella riceve dalla “Associazione Culturale Nuova Immagine Latina” un riconoscimento per meriti imprenditoriali. E’ presidente della “Associazione Culturale VANNA MIGLIORIN” che promuove e diffonde presso il pubblico le attività e le opere intellettuali ed artistiche contemporanee, in ogni loro forma ed espressione.