La Giuria del Premio COMEL per l’anno 2016.

Giorgio Agnisola, critico d’Arte e saggista – Presidente della Giuria

Anna Amendolagine, critico d’Arte e saggista;

Fabio Barisani, designer e fotografo;

Dario Giugliano, professore di Estetica, filosofo;

Maria Gabriella Mazzola, manager CO.ME.L. S.a.s. – Comitato tecnico

Giorgio Agnisola

Giorgio Agnisola

Giorgio Agnisola

Nato nel 1947, è critico d’arte e saggista.
Ha operato a lungo come consulente d’Arte Moderna e Contemporanea nell’ambito degli accordi internazionali per gli scambi culturali. Dal 1983 viene chiamato in missioni ufficiali dai Paesi francofoni d’Europa per studi e ricerche sull’Arte Contemporanea.
Si occupa altresì di rapporti tra Letteratura, Arte e Psicologia. Collabora dal 1990 alle pagine culturali del quotidiano ‘Avvenire’ e in particolare alla pagina ‘Arte’.
È membro societaire dell’Associazione Internazionale Critici d’Arte. Fa parte della Société Internationale di Psychopathologie de l’expression. Ha promosso mostre di rilievo internazionale, come “Il simbolismo in Belgio” (1985) nel Palazzo Reale di Caserta, in collaborazione con il Governo Belga, “Italia-Lussemburgo, Confrontations” (2002), in collaborazione con l’Ambasciata del Lussemburgo in Italia, “Alberto Magnelli, opere 1915-1970”, Pinacoteca Civica di Gaeta.
È consulente della Cei per l’Arte Sacra Contemporanea. Insegna Arte Sacra presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, presso cui è condirettore della Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia.
Ha scritto molti libri, tra cui: Arte presente in Belgio (1985) (presentato nel 1986 alla Biennale di Venezia), Arte in Lussemburgo dopo il 1945 (1989); Iurij e Lara, lettura de Il Dottor Zivago (1991), L’Addio, lettura del distacco d’amore (1998); Dentro l’arte (2001); Viaggio nell’opera, vedere e sentire l’arte (2005); ‘La pietra e l’angelo (2006); L’oltranza dello sguardo in Friedrich, Monet, Cézanne (2010).
Come curatore, ha partecipato a numerose mostre in Italia e all’estero. In qualità di critico e giornalista ha scritto per riviste come corrispondente italiano per riviste internazionali di Fotografia e Arte, come “Aperture” (New York), “HotShoe” (Londra), “Eyemazing” (Amsterdam), “Muse” (Milano), “Around Photography” (Bologna), “FotoCult” (Roma).
Per la sua attività di critico d’arte ha ottenuto due riconoscimenti internazionali: Chevalier de l’Ordre de Leopold II in Belgio e Officier de l’Ordre de Mérite in Lussemburgo. Alla sua attività, nel 2000, Bruno di Marcello ha dedicato un libro, intitolato Giorgio Agnisola, dell’arte della critica.

Anna Amendolagine

Anna Amendolagine

Anna Amendolagine

Nata a Roma, vive e lavora tra l’Italia e l’estero. Funzionario dell’Area della Promozione Culturale presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. All’estero ha svolto l’incarico di Direttore di Istituti Italiani di Cultura, Lettore universitario e ricercatrice.
La sua attività di curatore inizia a partire dal 2003 e comprende l’ideazione e la realizzazione di mostre, rassegne ed eventi culturali in collaborazione con Istituzioni pubbliche e private. Ha inoltre curato e scritto testi per vari cataloghi.
Tra le esperienze significative nel campo della promozione dell’arte contemporanea la partecipazione al Comitato di lavoro del “Festival Europalia 2003 Italia”, a Bruxelles, e la curatela della mostra antologica “Nunzio Bibbo. Genesi di un dialogo: Italia-Bulgaria”, presso la Galleria Nazionale d’Arte Straniera, Sofia, evento ideato da Vittorio Sgarbi (Biennale di Venezia 2011).
Giornalista pubblicista e Addetto ufficio stampa ha scritto numerosi articoli su arte e cultura.
Ha partecipato in qualità di Coordinatore Tecnico Europeo ai progetti dell’Unione Europea Petra e Leonardo dal 1993 al 1998.
Tra le altre Specializzazioni e i Master universitari conseguiti, quello in “Studi storico-artistici e di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e dell’ambiente”.

 

Fabio Barisani

Fabio Barisani

Fabio Barisani

Artista e designer, nasce nel 1957 a Napoli, ove tutt’ora risiede e lavora.
Consegue dapprima la maturità in Arti della Stampa presso l’Istituto Statale d’Arte F. Palizzi di Napoli, poi il diploma in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli e il Master in “Digital writing” presso l’Università di Firenze. Dal 1979, ha svolto attività professionale di graphic e visual designer e fotografo, collaborando come freelance in più atelier d’architettura e studi di progettazione grafica per la comunicazione. Ha partecipato a vari progetti in concorsi nazionali e internazionali, con numerose pubblicazioni all’attivo. Dal 1990 è stato docente negli Istituti d’Arte e nelle Accademie di Belle Arti di Sassari, Roma, Firenze e Napoli; presso quest’ultima è attualmente titolare per gli insegnamenti di Fenomenologia del corpo e Tecniche e tecnologie della grafica.
La sua ricerca artistica più recente si avvale di diverse tecniche d’animazione digitale, ne consegue un’indagine nelle relazioni suono/immagine che coinvolge l’intervento di musicisti e compositori sperimentali. Per tali realizzazioni è invitato a rassegne ed eventi in Italia e all’estero.

Dario Giugliano

Laureatosi, con lode, in Estetica, alla scuola anceschiana, presso l’Università degli
Studi di Bologna, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Filosofia presso l’Università di Trieste, svolgendo attività didattica in Università e Accademie di Belle Arti.
Fa parte del comitato di direzione dei quaderni d’arte ed epistemologia “Parol” (EDES ed.). È stato
redattore capo della rivista “Kiliagono” (ed. Scheiwiller). È componente dell’Advisory Council della rivista “Third Text. Critical perspectives on contemporary art & culture” (ed. Routledge).
È Socio Corrispondente dell’Accademia di Scienze Morali e Politiche della Società Nazionale di Scienze Lettere e Arti in Napoli.
Dirige la rivista “Estetica. Studi e ricerche” (ed. Luciano) e, con Manlio Iofrida e Silvano Petrosino, la collana di Filosofia “Syrakousai” (Bulzoni ed.).
Ha insegnato Estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano. Attualmente è titolare della cattedra di Estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli.
Suoi saggi sono apparsi su diverse riviste di Filosofia e Teoria dell’Arte italiane e straniere, tra cui
“aut aut” (ed. Il saggiatore), “Estetica” (ed. Il melangolo), “Rivista di Estetica” (Rosenberg &
Sellier), “Millepiani” (Mimesis ed.), “Rue Descartes” (P.U.F.) “Third text” (Routledge), “Teoria”
(ed. ETS), “Etica & Politica”, “Discipline filosofiche” (Quodlibet ed.).

Maria Gabriella Mazzola

Maria Gabriella Mazzola

Maria Gabriella Mazzola

Alla guida della Società CO.ME.L. con i fratelli Adriano e Luisa, affianca la preparazione tecnico-aziendale a doti di organizzazione e coordinamento, apportando all’azienda nuove linee guida come l’attenzione alla comunicazione, all’innovazione e al marketing.
Sostiene da sempre, personalmente e con l’azienda, attività in favore del territorio: mostre d’arte, pubblicazioni, rassegne arti visive, festival di cortometraggi e protezione animali.
Nel dicembre del 2012 Maria Gabriella riceve dalla “Associazione Culturale Nuova Immagine Latina” un riconoscimento per meriti imprenditoriali.
Il suo pensiero: “i risultati raggiunti sono la conseguenza di un impegno costante e di una forte determinazione, qualità indispensabili per chi vuole ottenere grandi successi.”

email: mariagabriella@comel.com